We look at the cinema as a unique and powerful tool to explore the world around us. Movies not only entertain us, they importantly can expand our horizons, leading us on a journey that stimulates curiosity and controversy and make us confront with our deepest emotions. Films reflect the beauty and complexity of our lives.

La ragazza con il braccialetto - 2021 La fille au bracelet

La scheda

La storia

Trailer

Recensioni

Regia: Stéphane Demoustier Con: Roschdy Zem, Melissa Guers, Anaïs Demoustier, Chiara Mastroianni
Presentato con successo al Festival di Locarno e vincitore del Premio César per la Miglior Sceneggiatura non originale, LA RAGAZZA CON IL BRACCIALETTO è un noir teso e avvincente, che racconta la vita di Lise, un' enigmatica adolescente, accusata dell' omicidio della sua migliore amica e costretta, in attesa del giudizio in Corte d' Assise, a portare alla caviglia un braccialetto elettronico. I suoi genitori la sostengono, cercando la maniera migliore di far fronte al dramma che ha colpito la famiglia, ma, durante il processo, emergono aspetti della personalità di Lise inattesi e sconcertanti, che rendono difficile anche per loro discernere la verità. C hi è veramente Lise? Conosciamo davvero chi amiamo?
La tranquilla giornata di Céline e Bruno e dei loro figli, Lise e Jules, nella casa di famiglia al mare, viene bruscamente interrotta dall' inaspettata irruzione in spiaggia di alcuni agenti della polizia. Sono venuti a prendere Lise, adolescente di sedici anni e, da quel momento, l’immagine iniziale di idilliaca e armoniosa vita familiare si frattura irrimediabilmente: Lise è accusata di aver ucciso la sua migliore amica all'indomani di una festa e, in attesa del processo, viene posta agli arresti domiciliari a casa dei genitori, con l'obbligo di portare alla caviglia un braccialetto elettronico. LA RAGAZZA CON IL BRACCIALETTO è un "courtroom drama" incalzante e appas-sionante per i toni del dibattimento con cui difesa e pubblico ministero sostengono e dipanano le reciproche argomentazioni e, al tempo stesso, il suo racconto apre uno squarcio sul mondo inquieto dell' adolescenza, interrogandosi su quanto un giudizio morale possa essere condizionante nella società attuale, che sembra non-comprendere più le nuove generazioni e i loro comportamenti. Un film dai contenuti significativi e di grande attualità per quanto riguarda il mon-do dei giovani contemporanei
"Un'opera ad alta tensione che rivela l'impressionante Melissa Guers" ****Ouest France "Originale intenso e accattivante" ****Le Figato "Un film appassionante con un cast eccezionale" ****20 Minuti "In un'epoca che crea rapidamente mostri, il film sottolinea attraverso un caso pratico finemente realizzato, le virtù della modestia e della prudenza, per quanto scomode possano essere". ****critikat.com "Un film teso, dominato dall' inizio alla fine" ****Elle "Un ritratto contemporaneo sottile che rivela il debutto di un'attrice straordinaria, Melissa Guers". ****Dernières Nouvelles d' Alsace "Ecco un lungometraggio straordinariamente accurato sulla giovinezza e le due delusioni" ****L' Express "Un volto impassibile, una fragilità profondamente sepolta dietro la sua maschera di indifferenza, Melissa Guers impressiona nel ruolo di Lise, alla quale Roschdy Zem e Chiara Mastroianni, genitori spezzati, prestano la loro grande sensibilità"- ****La Croix 
 "Un thriller giudiziario splendidamente austero che sonda gli animi con grande modestia e mantiene, lontano da ogni effetto, la suspense fino alla fine". ****Le Journal du Dimanche "Alla fine del processo e, alla fine del film, il segreto della ragazza con il braccialetto rimane intatto. È qui che il film ha qualcosa dei ritratti olandesi del XVII secolo che conservano ben racchiusi in una cornice di legno dorato il mistero degli esseri che rappresentano". ****Positif "Se il film è così accurato, è per la semplicità delle apparenze. Stephane Demoustier riesce a spiegare le vertigini" ****Sud Ouest "Una messa in scena corretta che affascina e suggerisce un malessere collettivo". ****Télérama "Se il titolo di un film è sempre un indizio, quello di Stéphane Demoustier rivela una suggestione artistica. Classico come un quadro di Leonardo (La Dama con l' Ermellino) o di Veermer (La Ragazza col turbante) enfatizza un dettaglio folgorante (un braccialetto) che àncora la protagonista al sospetto. Chi è veramente Lise? Consociamo veramente echi amiamo? Come capire che esiste sempre un' altra verità? ***1/2 My Movies " Un film giudiziario di rara precisione, dove la parola e la sua potenza sono al centro dell’attenzione. La procedura giudiziaria diventa il rituale di una società che processa la propria gioventù". Victor Bournérias- Locarno Film Festival

© Satine Film Distribuzione 2022

La ragazza con il braccialetto - 2021 La fille au bracelet

La scheda

La storia

Trailer

Recensioni

Regia: Stéphane Demoustier Con: Roschdy Zem, Melissa Guers, Anaïs Demoustier, Chiara Mastroianni
Presentato con successo al Festival di Locarno e vincitore del Premio César per la Miglior Sceneggiatura non originale, LA RAGAZZA CON IL BRACCIALETTO è un noir teso e avvincente, che racconta la vita di Lise, un' enigmatica adolescente, accusata dell' omicidio della sua migliore amica e costretta, in attesa del giudizio in Corte d' Assise, a portare alla caviglia un braccialetto elettronico. I suoi genitori la sostengono, cercando la maniera migliore di far fronte al dramma che ha colpito la famiglia, ma, durante il processo, emergono aspetti della personalità di Lise inattesi e sconcertanti, che rendono difficile anche per loro discernere la verità. C hi è veramente Lise? Conosciamo davvero chi amiamo?
La tranquilla giornata di Céline e Bruno e dei loro figli, Lise e Jules, nella casa di famiglia al mare, viene bruscamente interrotta dall' inaspettata irruzione in spiaggia di alcuni agenti della polizia. Sono venuti a prendere Lise, adolescente di sedici anni e, da quel momento, l’immagine iniziale di idilliaca e armoniosa vita familiare si frattura irrimediabilmente: Lise è accusata di aver ucciso la sua migliore amica all'indomani di una festa e, in attesa del processo, viene posta agli arresti domiciliari a casa dei genitori, con l'obbligo di portare alla caviglia un braccialetto elettronico. LA RAGAZZA CON IL BRACCIALETTO è un "courtroom drama" incalzante e appas-sionante per i toni del dibattimento con cui difesa e pubblico ministero sostengono e dipanano le reciproche argomentazioni e, al tempo stesso, il suo racconto apre uno squarcio sul mondo inquieto dell' adolescenza, interrogandosi su quanto un giudizio morale possa essere condizionante nella società attuale, che sembra non-comprendere più le nuove generazioni e i loro comportamenti. Un film dai contenuti significativi e di grande attualità per quanto riguarda il mon-do dei giovani contemporanei
"Un'opera ad alta tensione che rivela l'impressionante Melissa Guers" ****Ouest France "Originale intenso e accattivante" ****Le Figato "Un film appassionante con un cast eccezionale" ****20 Minuti "In un'epoca che crea rapidamente mostri, il film sottolinea attraverso un caso pratico finemente realizzato, le virtù della modestia e della prudenza, per quanto scomode possano essere". ****critikat.com "Un film teso, dominato dall' inizio alla fine" ****Elle "Un ritratto contemporaneo sottile che rivela il debutto di un'attrice straordinaria, Melissa Guers". ****Dernières Nouvelles d' Alsace "Ecco un lungometraggio straordinariamente accurato sulla giovinezza e le due delusioni" ****L' Express "Un volto impassibile, una fragilità profondamente sepolta dietro la sua maschera di indifferenza, Melissa Guers impressiona nel ruolo di Lise, alla quale Roschdy Zem e Chiara Mastroianni, genitori spezzati, prestano la loro grande sensibilità"- ****La Croix 
 "Un thriller giudiziario splendidamente austero che sonda gli animi con grande modestia e mantiene, lontano da ogni effetto, la suspense fino alla fine". ****Le Journal du Dimanche "Alla fine del processo e, alla fine del film, il segreto della ragazza con il braccialetto rimane intatto. È qui che il film ha qualcosa dei ritratti olandesi del XVII secolo che conservano ben racchiusi in una cornice di legno dorato il mistero degli esseri che rappresentano". ****Positif "Se il film è così accurato, è per la semplicità delle apparenze. Stephane Demoustier riesce a spiegare le vertigini" ****Sud Ouest "Una messa in scena corretta che affascina e suggerisce un malessere collettivo". ****Télérama "Se il titolo di un film è sempre un indizio, quello di Stéphane Demoustier rivela una suggestione artistica. Classico come un quadro di Leonardo (La Dama con l' Ermellino) o di Veermer (La Ragazza col turbante) enfatizza un dettaglio folgorante (un braccialetto) che àncora la protagonista al sospetto. Chi è veramente Lise? Consociamo veramente echi amiamo? Come capire che esiste sempre un' altra verità? ***1/2 My Movies " Un film giudiziario di rara precisione, dove la parola e la sua potenza sono al centro dell’attenzione. La procedura giudiziaria diventa il rituale di una società che processa la propria gioventù". Victor Bournérias- Locarno Film Festival
La ragazza con il braccialetto - 2021 La fille au bracelet