We look at the cinema as a unique and powerful tool to explore the world around us. Movies not only entertain us, they importantly can expand our horizons, leading us on a journey that stimulates curiosity and controversy and make us confront with our deepest emotions. Films reflect the beauty and complexity of our lives.

MR LONG - 2018

La scheda

La storia

Trailer

Recensioni

Regia: SABU

Cast: Chang Chen, Runyin Bai, Yiti Yao

Dal genio di SABU, uno dei registi contemporanei giapponesi più talentuosi, nasce un personaggio misterioso, tanto affascinante quanto terrificante. Un killer spietato abile nel coltello non solo per eseguire i suoi “lavori” su commissione, ma anche per preparare piatti culinari sopraffini che incantano i commensali. Nulla sembrerebbe scalfire il cuore di quest’uomo, eppure un giorno…

 

Tra immagini di grande impatto visivo e un crudo realismo, Mr Long è la prova di come “nelle mani di SABU tutti gli ingredienti del blockbuster statunitense diventino un film d’autore”.

Mr Long è il killer perfetto.

Sguardo magnetico e impenetrabile che lascia poco spazio alle parole e si concentra unicamente sull’azione, è un sicario professionista che, grazie alla sua abilità con il coltello, porta a termine con efficienza e precisione i lavori che gli vengono commissionati, seminando scie di sangue nelle notti di Taiwan.

Il boss che gli assegna gli obiettivi gestisce un ristorante e Mr Long, una volta eseguiti gli ordini e ascoltate le nuove indicazioni, si trattiene con lui in cucina per aiutarlo nella preparazione dei ravioli, sempre nel più assoluto silenzio e mistero.

Un giorno però, durante una missione che lo porta fino in Giappone, qualcosa va storto.

Nel tentativo di fuggire alla vendetta del suo mancato obiettivo, Long si ritrova, barcollante e con una ferita all’addome, a vagare per una zona degradata dei sobborghi di Tokyo, senza conoscere né il nome del luogo, né la lingua dei suoi abitanti.

Costretto a trovare rifugio tra le baracche abbandonate, si risveglia al mattino con davanti a sé un bambino che lo guarda incuriosito e che gli porta inaspettatamente cibo, abiti e disinfettanti per le ferite.

È il piccolo Jun, e l’ incontro con lui cambierà per sempre la sua vita…

“La magia di Sabu è nel riuscire a lanciare Mr Long come un thriller alla Takashi Miike, quindi come una commedia stile Tampopo, e poi di nuovo indietro a cambiare stile. È un miscuglio di ge- neri senza cuciture, elegante e pieno di sorprese”.

Culture Trip

 

“Chang Chen non ha bisogno di parole. Ha un carisma tale da condurre il film solo con atteggia- menti e gesti.

The Japan Times

 

“Un film che segue uno schema consolidatissimo, ma che azzecca praticamente tutti i toni, dall'inizio alla fine.”

Coming Soon

 

“Il regista giapponese racconta una storia che è insieme intima e potente, tra immagini di grande impatto visivo e un crudo realismo. Un film capace di colpire sia dal punto di vista visivo che emotivo”.

Movieplayer

 

“Gli ingredienti del blockbuster statunitense (violenza, crimine, azione, comicità, amore, tenerezza) nelle mani di SABU diventano un film d’autore.”

BadTaste

 

“Una storia che Sabu sa trasformare in una fiaba straordinaria, in cui il conflitto tra luci e ombre è costantemente presente, e i toni narrativi si alternano così armoniosamente da trasformare la realtà in magia.”

Sentieri Selvaggi

© Satine Film Distribuzione 2020