"Si riesce a parlare

di filosofia e di cultura come se si trattasse

di un’avventura"

"Isabelle Huppert è al meglio del

suo meglio, ma il vero protagonista del film è un imprevisto alieno: il Libro, quello vero, quello di carta. Le Cose che Verranno-L'Avenir è

la sua celebrazione"